Creazione

Vai su onOffice > Moduli, clicca in alto su “Nuovo” e seleziona “Modulo di contatto”. Inserisci un nome, ad esempio “Contatto”, e salva il modulo.

Se appare un avviso che indica che devi ancora inserire un indirizzo email predefinito, vai su onOffice > Impostazioni, inserisci una mail alla voce “Indirizzo email predefinito” e salva. Poi torna a onOffice > Moduli.

Copia lo shortcode e incollalo nella pagina in cui vuoi visualizzare il modulo di contatto. A tale scopo potrai anche creare una nuova pagina.

Modifiche

Quando il modulo viene compilato, il plugin invia sempre un’email con tutti i dettagli. Questa email funziona in modo analogo alle richieste dai portali: quando la apri in onOffice enterprise, potrai collegare l’immobile e il contatto con pochi clic.

In alternativa, il plugin può anche creare automaticamente i record di dati in onOffice enterprise. A tale scopo, spunta la casella “Crea contatto” nel riquadro “Opzioni specifiche dei moduli”.

I campi di onOffice enterprise possono essere aggiunti al modulo come i campi degli immobili. Se espandi un campo con la freccia, potrai configurare ulteriori impostazioni.

Se vuoi aggiungere una casella di controllo per la newsletter, devi usare l’impostazione “Newsletter” nella casella “Opzioni specifiche dei moduli”. Una volta impostata, al modulo verrà aggiunta una casella di controllo per la newsletter. Questa operazione è migliore rispetto all’aggiunta del campo newsletter all’elenco dei campi riportato di seguito, poiché il campo in onOffice enterprise è una singola selezione, non una casella di controllo. Assicurati che il Double Opt-In sia attivato in onOffice enterprise.

In seguito potrai aggiungere un modulo di contatto alla visualizzazione dettagliata, in modo che i visitatori possano chiedere direttamente informazioni sull’immobile che stai visualizzando, come descritto nelle funzioni avanzate.

Tipi di moduli

Ogni tipo di modulo è pensato per un determinato scopo:

  • Il modulo di contatto (defaultform.php) consente ai visitatori di inviare i loro dati anagrafici e di lasciare un messaggio. Se viene utilizzato nella visualizzazione dettagliata (vedi modulo di contatto nella visualizzazione dettagliata), può essere collegato a un immobile.
  • Il modulo per gli interessati (applicantform.php) consente ai visitatori in cerca di un nuovo immobile di inviarti un profilo di ricerca
  • Il modulo per i proprietari (ownerform.php) consente ai proprietari di inviare i loro dati di contatto e i dati dell’immobile.
  • Il modulo di ricerca degli interessati (applicantsearchform.php) permette ai proprietari di vedere in forma anonima quanti potenziali clienti in onOffice enterprise sono adatti al loro immobile.

Passo successivo: modifiche template

Se un filtro selezionato nel plugin viene eliminato, rinominato o impostato come privato in onOffice enterprise, si verifica un errore. Questo errore può essere rilevato da (Filtro sconosciuto (ID:xx))

Il plugin memorizza i dati nella cache per un massimo di un’ora per garantire una migliore performance. Consigliamo di attendere un’ora o svuotare la cache nelle impostazioni del plugin.

Related links

I template standard vengono sovrascritti ad ogni aggiornamento (purtroppo in WordPress non è possibile impedire questa operazione). Per evitare che ciò accada, consigliamo di creare template individuali. Vedere la documentazione.

Related links

Per personalizzare i template bisogna lavorare con PHP, CSS e HTML.

Related links

  • Consigliamo di rimuovere gli script e i CSS inutilizzati in WordPress
  • Consigliamo di utilizzare Cloudimage per le immagini

Related links

Non esiste un editor drag & drop. Per le personalizzazioni è richiesta la conoscenza di PHP, HTML e CSS.

Related links

Non si può lavorare direttamente sui file dei modelli con un editor come Elementor o Divi. Per le personalizzazioni è richiesta la conoscenza di PHP, HTML e CSS.

Related links

Consigliamo di generare nuovamente i dati API, salvarli in onOffice e trasmetterli al plugin.

È possibile che i campi debbano ancora essere attivati in onOffice enterprise.

Related links

Se nell’immobile è stato inserito un responsabile con tipologia di contatto “Agente immobiliare”, le email arrivano sempre direttamente a quel contatto. Se non viene memorizzata alcuna persona di contatto, viene utilizzato l’indirizzo e-mail standard delle impostazioni.

  • Puoi aggiungere a ogni modulo la casella di controllo GDPR nei “campi speciali” in cui è possibile impostare il valore predefinito, un’etichetta personalizzata e il campo obbligatorio.
  • In onOffice enterprise deve essere attivata anche l’opzione Double Opt In.

Related links

Attualmente, i messaggi vengono visualizzati direttamente nel modulo e devono essere adattati qui. Puoi creare un file PHP aggiuntivo in cui strutturare questi messaggi separatamente. Questo deve poi comparire nel file del modulo.

Purtroppo non è possibile inserire il numero esterno dell’immobile nell’URL; solo il numero del record può essere utilizzato per l’identificazione univoca in onOffice enterprise e nel plugin.

  • Purtroppo non può essere rimosso perché è necessario per l’identificazione univoca.
  • Nelle impostazioni del plugin, puoi configurare l’URL della visualizzazione dettagliata in modo che il titolo dell’immobile (al massimo le prime 5 parole) venga inserito e visualizzato nell’URL. Il titolo verrà inserito dopo il numero del record, ad esempio /1234-Villa-con-vista-lago

Gli aggiornamenti forniti per il template standard non vengono trasferiti automaticamente ai template personalizzati.

  • “La formattazione automatica è disponibile nei template standard a partire dalla versione 2.20.5. Per i clienti con template personalizzati basati su versioni precedenti, tale funzione è possibile solo attraverso un adattamento individuale.
    • ?php echo nl2br($currentEstate[‘objektbeschreibung’]); ?“}” data-sheets-userformat=”{“2″:13185,”3”:{“1″:0},”10″:0,”11″:4,”12″:0,”15″:”Roboto Mono”,”16″:10}” data-sheets-textstyleruns=”{“1”:0}{“1″:94,”2”:{“6”:1}}”>Per i template personalizzati basati su versioni precedenti, devi aggiungere il seguente codice:
  • Non è stata creata una pagina dettagliata in cui è contenuto lo shortcode.
  • Per risolvere il problema, se lo shortcode è contenuto in una pagina consigliamo di salvare nuovamente la pagina, dato che alcuni programmi come Elementor di tanto in tanto non riconoscono lo shortcode. Dieser erkennt den Shortcode hin und wieder nicht.

Related links

Il plugin visualizza solo i valori inseriti in onOffice enterprise. Non esiste una rappresentazione grafica in scala. Per crearla, devi personalizzare il template. In quello standard è prevista la scala solo come immagine da onOffice.

La pagina dettagliata degli immobili di riferimento viene visualizzata di default; in alternativa si può configurare nelle impostazioni della scheda ” Visualizzazione dettagliata” nel riquadro “Controllo dell’accesso”.

Probabilmente lo slider è sovrascritto mediante CSS o simili dal tema, dal page builder (ad esempio Elementor).

  • Non è stata inserita una chiave API nel plugin
  • Metodo di pagamento in Google Cloud Platform scaduto o non valido (ClientBillingNotEnabledMapError) o (BillingNotEnabledMapError)
  • Il dominio non è stato abilitato per la chiave API inserita nel plugin

Related links

Nell’elenco degli immobili creato vengono visualizzati gli elenchi di riferimento. Qui è possibile scegliere se gli immobili di riferimento devono essere mostrati (con o senza gli altri immobili) o nascosti.

La mappa viene visualizzata automaticamente se c’è un immobile per il quale sono stati inseriti/attivati i seguenti dati:

  • Chiave API per Google Maps memorizzata nelle impostazioni del backend di WordPress.
  • Naviga in onOffice enterprise, apri scheda “Commercializzazione” e spunta l’impostazione “Mostra sulla mappa” nel riquadro “Sito internet personale”.
  • Condivisione indirizzo per “Portali / siti web / API” in onOffice enterprise (se non vuoi mostrare l’indirizzo esatto, puoi utilizzare indirizzi fittizi).

Related links

  • Diritti del responsabile / API non sufficienti
  • Nell’immobile non è inserito un responsabile con tipologia di contatto “Agente immobiliare”
  • I campi non sono stati creati nel plugin

Related links

  • Non sono stati pubblicati immobili per il sito web. Apri la scheda “Commercializzazione”, e imposta l’impostazione “Pubblica” su “Sì” e assegna lo stato “Attivo” nel riquadro “Sito internet personale”.
  • I diritti API dell’utente non sono impostati correttamente.
  • Svuota la cache del plugin onOffice, degli altri plugin di caching e la cache del browser.

Related links

Aggiorna il plugin. Con la versione 4.8 del 09/02/2023 i posti auto vengono visualizzati correttamente.

Crea un nuovo elenco di immobili, seleziona il tipo di elenco “Elenco dei preferiti” in “Filtri e record di dati” e poi inserisci lo shortcode in una pagina. Nelle impostazioni del plugin, spunta la casella “Attiva l’elenco dei preferiti”, in modo che i riquadri siano dotati del pulsante “Preferiti”.

A tale scopo, per prima cosa devi rendere “filtrabili” i campi degli elenchi di immobili.

  • Spunta la casella “Filtrabile” nell’elenco degli immobili.

Related links

  • Spunta tutti i tipi di foto nell’elenco per visualizzare tutte le immagini ( di default vengono visualizzate una sotto l’altra).

In teoria puoi inserire uno slider modificando il template. In pratica lo sconsigliamo, poiché incide fortemente sui tempi di caricamento, soprattutto quando ci sono molti immobili.

Nel plugin puoi configurare il numero di immobili per pagina nel rispettivo elenco di immobili alla voce “Filtri e record di dati”. Per una visualizzazione ordinata e interessante, consigliamo di scegliere tra 9 e 12. Si possono visualizzare al massimo 500 immobili per pagina, altrimenti si genera un errore.

Solo adattando i singoli template. Modifiche CSS.

Related links

Nelle impostazioni del plugin, se non utilizzi un plugin SEO, puoi generare titoli e descrizioni automatici.

Nelle impostazioni del plugin puoi attivare gli URL “parlanti”. Se questa casella di controllo è spuntata, il titolo dell’immobile diventa parte dell’URL della pagina dettagliata. Il titolo viene inserito dopo il numero del record, ad esempio /1234-Villa-con-vista-lago. Vengono utilizzate al massimo le prime cinque parole del titolo.

  • Crea un filtro per gli immobili in onOffice enterprise (deve essere impostato come filtro pubblico)
    • Apri il plugin, vai nell’elenco di immobili creato e, nel riquadro “Filtri e record di dati”, seleziona “Limita selezione” per il filtro creato.

Related links

  • Crea filtri di immobili in onOffice e salvali come “pubblici”, in modo che il plugin li riconosca.
  • Svuota la cache del plugin così i filtri saranno visibili fin da subito.

Maggiori informazioni sulla creazione di filtri in onOffice sono disponibili nell’assistenza online. Se avete bisogno di aiuto per creare i filtri, contattate il supporto tecnico.

Related links

  • Integriamo sempre Google Fonts localmente. Tuttavia, anche Google Maps, YouTube, Google reCAPTCHA o i plugin e/o i temi di WordPress acquistati esternamente consentono di utilizzare Google Fonts.
    • Per i plugin/temi, spesso si può disattivare questa funzione nelle impostazioni del backend di WordPress o rimuovere tramite script deque.
  • Nel caso di Google Maps/YouTube, il blocco iniziale è inevitabile e il contenuto può essere caricato solo dopo aver dato il consenso.
  • Per creare un modulo di iscrizione alla newsletter devi usare un modulo di contatto. Qui puoi spuntare la casella “Newsletter” nelle opzioni specifiche del modulo. Inserisci lo shortcode nel punto in cui deve apparire il modulo.
  • In onOffice enterprise deve essere attivata anche l’opzione Double Opt In.

Related links

  • Non supportiamo il Tema Immobiliare Houzez
  • Purtroppo il tema Houzez non funziona con il plugin onOffice per WP-Websites.
  • Se si desidera utilizzare il tema Houzez, è necessaria un’interfaccia API personalizzata

Related links

Le immagini devono essere utilizzate come e non devono essere

+ nello slick slider. Si tratta di un problema comune con Elementor o con vari temi.

Se ricevi “0 proprietà trovate” nell’elenco delle proprietà, le seguenti sono:

  • nessuno spazio in onOffice enterprise condiviso con il tuo sito web. Vedere anche enterprisehelp – modulo API.
  • Nessuna proprietà che può soddisfare le impostazioni/filtri dell’elenco di proprietà selezionato
  • i diritti dell’utente API non sono ancora impostati correttamente al 100%. Vedere anche Guida introduttiva – Configurazione.

Related links

  • I tour di Ogulo possono essere trasferiti da onOffice enterprise tramite il tipo di file “Ogulo link”
  • I tour e i video di Matterport, come YouTube o Vimeo, devono essere trasferiti tramite il tipo di file “Movie Link”

Per una spiegazione più dettagliata, vedere Funzionalità avanzate – Ogulo, Matterport e Filmlinks.

Related links

Sfortunatamente, il plug-in Polylang Translation non è compatibile con il plug-in onOffice per WP Websites. Si consiglia di utilizzare WPML. Per ulteriori informazioni su WPML, consultate la documentazione del fornitore.

Related links